Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Il Premio Campiello

 

Il Premio Campiello

logo campiello orizz

Diffondiamo l'avvio della 28esima edizione del Premio Campiello Giovani, un concorso letterario rivolto ai giovani di eta' compresa fra i 15 e i 22 anni per la scrittura di un racconto a tema libero in lingua italiana.

Il concorso e' riservato ai giovani di eta' compresa fra i 15 e i 22 anni (che al momento dell'invio abbiano compiuto 15 anni e non ne abbiano ancora compiuti 22), residenti in Italia e all'estero, e ha come oggetto un racconto a tema libero in lingua italiana della lunghezza minima di 10 cartelle e massima di 20. Si puo' partecipare con un solo elaborato. Non sono ammessi lavori collettivi. Il racconto deve essere scritto in carattere Times New Roman, corpo 12, interlinea doppia e le pagine dovranno essere numerate. I racconti dovranno pervenire in forma anonima - sulla prima pagina dovra' quindi comparire solo il titolo, non il nome dell'autore - e
dovranno essere inviati in formato elettronico.

L'iscrizione al concorso avviene attraverso il sito del Premio Campiello (www.premiocampiello.it) nella sezione dedicata al Campiello Giovani. Ogni partecipante si deve registrare inserendo i propri dati nell'apposita scheda ed allegando il file del racconto. La data di scadenza per l'invio dei racconti e' il 12 gennaio 2023. Per informazioni o chiarimenti la segreteria e' contattabile al seguente indirizzo di posta elettronica giovani@premiocampiello.it

Scarica il Regolamento del 28mo Premio Campiello Giovani QUI.

Scarica la Scheda di Iscrizione QUI.

Scarica la Liberatoria Minorenni QUI.

Il “Campiello” è un premio letterario, istituito nel 1962 per volontà degli Industriali del Veneto, che viene assegnato a opere di narrativa italiana.

Il Premio Campiello nella sua storia ha provato la validità delle sue scelte culturali segnalando all’attenzione del grande pubblico numerosi autori e romanzi che hanno segnato la storia della letteratura italiana. Il Campiello, ha visto il successo delle opere in concorso confermato sia dalle vendite ma anche dalla trasposizione cinematografica di alcuni di esse. Oggi il Premio, ritenuto uno tra i più prestigiosi d'Italia e tra i più importanti nel panorama editoriale italiano, è un canale con il quale gli Industriali Veneti intendono offrire il loro contributo alla promozione della narrativa italiana e a incentivare e diffondere il piacere per la lettura nella consapevolezza che un premio trovi la sua massima ragion d'essere nel "creare nuovi lettori".Si è dimostrata efficace l’idea iniziale e mai mutata del meccanismo ideato per giungere al vincitore: le giurie, una tecnica ed una popolare.

Sono ammesse a concorrere tutte le opere di narrativa di autore vivente pubblicate nei termini indicati dal regolamento vigente.
L’ammissibilità viene sancita a suo insindacabile giudizio dal Comitato Tecnico.
Tra tutte le opere ammesse partecipano al Premio le sole opere segnalate dalla Giuria dei Letterati.

LE TAPPE:
Redazione del regolamento
Prima della fine dell’anno Il Premio Campiello redige e diffonde il regolamento dell’edizione in corso.

Conferenza stampa di presentazione
Nel primo periodo dell'anno presentazione alla stampa, televisioni e radio delle novità della nuova edizione.

La Selezione della Cinquina Finalista
La riunione di Selezione si tiene tra maggio e giugno. Durante questa riunione, aperta al pubblico, la Giuria dei Letterati seleziona i cinque romanzi che andranno a concorrere per l’assegnazione finale del Premio Campiello Letteratura. Le cinque opere selezionate si aggiudicano il titolo di Premio Campiello – Selezione Giuria dei Letterati.

In questa occasione la Giuria dei Letterati assegna anche il Premio Campiello Opera Prima, riconoscimento che viene attribuito a uno scrittore per il suo romanzo “di esordio”.

Incontri estivi con gli Autori
Dopo la proclamazione della Cinquina e Prima della Serata Finale Il Premio Campiello, con la collaborazione delle località ospiti, promuove ed organizza, degli incontri con gli Autori nelle maggiori mete turistiche italiane.

La Conferenza stampa di presentazione dei finalisti
Lo stesso giorno della Cerimonia conclusiva si tiene a Venezia la conferenza stampa di presentazione degli autori finalisti e del vincitore del riconoscimenti Opera Prima. In questa occasione viene proclamato il vincitore del Concorso Campiello Giovani.
Sono presenti: gli Autori, i ragazzi finalisti del Concorso Campiello Giovani, i componenti della Giuria dei Letterati, le cariche istituzionali della Fondazione e del Premio.

Cerimonia di Premiazione del Vincitore
La Cerimonia di Premiazione si tiene a Venezia in contesti tra i più rappresentativi e prestigiosi della storia e della cultura della città. E’ un appuntamento esclusivo, rigorosamente su invito, dove si mescolano mondanità, cultura e spettacolo. Sono presenti le più alte cariche istituzionali, del mondo confindustriale e dell’imprenditoria nazionale e veneta. Vengono inoltre invitate personalità del mondo dello spettacolo e della cultura italiana.
La Cerimonia conclusiva, dedicata agli scrittori finalisti e ai loro romanzi, alterna momenti d’intrattenimento musicale o teatrale.
Nel corso di questa cerimonia viene fatto lo spoglio delle schede della Giuria dei Trecento Lettori che, con il loro voto, decidono il vincitore fra i cinque scrittori finalisti.
Oltre al vincitore assoluto vengono premiati il vincitore del riconoscimento Premio Campiello - Opera Prima, il vincitore italiano ed estero del Concorso Campiello Giovani e il vincitore del Campiello Europa.

Incontri con gli Scrittori
Dopo la Cerimonia di Premiazione Il Premio Campiello collabora ad organizzare su tutto il territorio nazionale degli incontri con il pubblico e/o con i ragazzi delle scuole cui partecipano gli scrittori che nelle varie edizioni hanno partecipato al Campiello (gli autori finalisti, i vincitori assoluti, i vincitori del riconoscimento Opera Prima e i premiati del Concorso Campiello Giovani).

CINQUINA FINALISTA DELLA 60° EDIZIONE - 2022

** “Nova”, Fabio Bacà - Adelphi Edizioni

     “La foglia di fico. Storie di alberi, donne, uomini”, Antonio Pascale - Einaudi editore

** “Stradario aggiornato di tutti i miei baci”, Daniela Ranieri - Ponte alle Grazie

     “Il tuffatore”, Elena Stancanelli - La nave di Teseo

     “I miei stupidi intenti”, Bernardo Zannoni - Sellerio

** Finalista anche della dozzina del Premio Strega 2022

cinquina finalista campiello

 

 scrittori finalisti campiello22

 

IL 27 MAGGIO 2022 È STATO ASSEGNATO IL PREMIO CAMPIELLO OPERA PRIMA

Questo riconoscimento è andato a Francesca Valente per “Altro nulla da segnalare" - Einaudi editore

Questa la motivazione della Giuria dei Letterati:

" Il romanzo di Francesca Valente reinventa letterariamente – a partire da un’esperienza reale degli anni Ottanta – il mondo dei pazienti psichiatrici portando nella vita quotidiana di un reparto ospedaliero uno sguardo straniante e sdoppiato: quello della voce narrante e quello dei rapporti stesi dagl’infermieri, presentati come veri referti documentari. Il risultato è un congegno dalla struttura e dal ritmo inusuali. Sono due punti d’osservazione dei quali l’autrice sa gestire in modo sapiente gli scarti, le convergenze, le perplessità e la dolente e paradossale normalità, aprendo interrogativi profondi sul confine tra salute e infermità, tra disagio e appagamento, tra vicinanza dei curanti e indifferenza del mondo.”

premio campiello opera prima 2022

 


2536