Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Giorno dell'Italia - 45 Fiera Internazionale del Libro di Buenos Aires

Data:

26/04/2019


Giorno dell'Italia - 45 Fiera Internazionale del Libro di Buenos Aires

Quadrante sud

Nuove rotte letterarie italia-argentina

In occasione del Giorno dell'Italia nella 45a Fiera Internazionale del Libro di Buenos Aires, l'Istituto Italiano di Cultura lancia il progetto Quadrante Sud - Nuove rotte letterarie Italia-Argentina, presentando gli scrittori Sandro Veronesi e Carmine Abate.

Quadrante Sud nasce in collaborazione con il Salone del Libro di Torino e in particolare con il suo direttore, l'editore e scrittore Nicola Lagioia, con l'obiettivo di favorire l'incontro, la circolazione e la traduzione della letteratura italiana, attraverso la presenza in Argentina dei principali autori contemporanei italiani durante tutto l'anno.

Vi invitiamo a partecipare agli incontri che si terranno durante il Giorno dell'Italia, venerdí 26 aprile: SCARICA QUI L'INVITO

PROGRAMMA

Ore 17.00

Stand Italia (n 1810 - P. Amarillo)

CARMINE ABATE

Scrivere e vivere per addizione

Ispirandosi alla sua biografia ma allargando lo sguardo a una prospettiva universale, Carmine Abate affronterà temi come l’emigrazione italiana nel mondo, la formazione di un senso civico profondo, europeo, la difficile ricerca dell’identità e l’incontro con i migranti di oggi, raccontato nel suo nuovo romanzo “Le rughe del sorriso” (Mondadori). Infine, la comprensione che emigrare non è solo strappo, ferita, ma è soprattutto ricchezza. Che non è inevitabile sentirsi lacerati tra due o più mondi. Che si può vivere, consapevolmente, per addizione.

Carmine Abate è nato a Carfizzi, un paese arbëresh della Calabria. Emigrato da giovane ad Amburgo, oggi vive in Trentino. Come narratore ha esordito in Germania con Den Koffer und weg! (1984). Ha pubblicato, tra l’altro, i romanzi: Il ballo tondo (1991), La moto di Scanderbeg (1999), Tra due mari (2002), La festa del ritorno (2004, premio selezione Campiello), Il mosaico del tempo grande (2006), Gli anni veloci (2008), La collina del vento (premio Campiello 2012), Il bacio del pane (2013), La felicità dell’attesa (2015), Le rughe del sorriso (2018), tutti editi da Mondadori. I suoi libri, vincitori di prestigiosi premi, sono tradotti in Numerosi Paesi.

Ore 18.30

Sala Julio Cortázar

SANDRO VERONESI

Le voci dello scrittore

Dialogo con Guillermo Piro

Sandro Veronesi è nato a Prato (Firenze) en el 1959. Il suo primo libro, Per dove parte questo treno allegro, è stato pubblicato nel 1988. La forza del passato (2000) vince il premio Viareggio e il premio Campiello (da cui è poi tratto l'omonimo film di Piergiorgio Gay) e Caos calmo (2005) il premio Strega, poi film nel 2007 diretto da Antonello Grimaldi ed interpretato da Nanni Moretti. Il film è stato in gara al Festival di Berlino 2008. Del 2010 il romanzo XY edito da Fandango, vincitore del Premio Flaiano 2011 e del Premio Superflaiano 2011.
Nel 2011 sempre per Fandango Libri è uscita la raccolta di racconti Baci Scagliati Altrove.
Nel 2012 pubblica Gli sfiorati, "Un omaggio a Roma" come lo stesso autore definisce, da cui è tratto il film omonimo di Matteo Rovere. L'anno successivo esce per Bompiani Viaggi e viaggetti. Finché il tuo cuore non è contento. Del 2014 il romanzo Terre rare (Bompiani), vincitore del Premio Bagutta 2015, in cui ritorna Pietro Paladini, già protagonista di Caos Calmo; del 2015 Non dirlo. Il vangelo di Marco (Bompiani); del 2016 Un Dio ti guarda (La Nave di Teseo), del 2018 Cani d'estate (La Nave di Teseo).
Ha collaborato con numerosi quotidiani e quasi tutte le riviste letterarie. Attualmente collabora con il “Corriere della Sera” e con “La Gazzetta dello Sport”.

Informazioni

Data: Ven 26 Apr 2019

Orario: Alle 17:00

Ingresso : A pagamento


Luogo:

Predio La Rural

2052