Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Premi e contributi alla traduzione e Premi Nazionali alla Traduzione

 

Premi e contributi alla traduzione e Premi Nazionali alla Traduzione

Con l’intento di sostenere la massima diffusione del libro italiano, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale offre premi e contributi per la traduzione di opere letterarie e scientifiche italiane, che si estendono anche al doppiaggio e la sottotitolatura di cortometraggi e lungometraggi di serie televisive destinati ai mezzi di comunicazione di massa.

Decreto Ministeriale n. 593 del 7 novembre 1995

Decreto Ministeriale n. 159 del 29 agosto 2014

BANDO 2020   -   Modulo di domanda per Premi e Contributi 2020

 

Data di scadenza per la presentazione delle richieste: 30 aprile 2020

Per ulteriori informazioni rivolgersi a: fiamma.andreini@esteri.it


Per conoscere le finalità dell’iniziativa e tutte le norme e regole attinenti, si rimanda al sito web del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

PREMI NAZIONALI PER LA TRADUZIONE

traduzioneSi tratta del massimo riconoscimento dello Stato che, al pari di altre nazioni, premia letterati ed editori italiani e stranieri che abbiano contribuito alla diffusione della cultura italiana all’estero e della cultura straniera nel nostro Paese.
Le istanze devono essere inviate entro l'ultimo giorno lavorativo del mese di febbraio di ciascun anno.

I "Premi Nazionali per la Traduzione", conferiti dalla Direzione generale biblioteche e diritto d’autore del MIBACT, rappresentano un riconoscimento dello Stato a quanti si sono impegnati nella traduzione letteraria, attività insostituibile nel dialogo tra culture diverse.

I Premi si configurano, oltre che come segnalazione di un lavoro di intermediazione culturale ai suoi livelli di eccellenza, anche come osservatorio privilegiato e centro di riflessione sul concetto stesso di traduzione inteso nel suo senso più ampio e interdisciplinare, e si inquadrano in un variegato ed organico complesso di iniziative con le quali si vuole riaffermare il riconoscimento del valore sostanziale del ruolo della traduzione, nella consapevolezza dell’assoluta rilevanza che le attività traduttorie assumono nel contesto internazionale.

I Premi, istituiti con D.M. 4 febbraio 1988 e s.m. (D.M. 4 gennaio 1990, D.M. 16 ottobre 1991 e D.M. 13 aprile 1994), vengono conferiti annualmente dalla Direzione generale biblioteche e diritto d’autore in base alla valutazione operata da una Commissione di esperti nominata con decreto ministeriale. Ne sono destinatari traduttori ed editori, italiani e stranieri, che abbiano contribuito alla diffusione della cultura italiana all’estero e della cultura straniera nel nostro Paese.

I premiati ricevono, nel corso di una cerimonia che si tiene annualmente presso una delle sedi storiche del Ministero, una pergamena celebrativa insieme ad un concreto benefit economico (variabile a seconda della disponibilità di bilancio).

Ulteriori informazioni sul sito web del MIBACT

VEDI LINK NEL NOSTRO SITO WEB


69