Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

ITALIAN DESIGN DAY 2021: Progetto e materia: nuove sfide per la ripartenza sostenibile del Made in Italy. Incontro con Mario Cucinella

Data:

08/07/2021


ITALIAN DESIGN DAY 2021: Progetto e materia: nuove sfide per la ripartenza sostenibile del Made in Italy. Incontro con Mario Cucinella

Progetto e materia: nuove sfide per la ripartenza sostenibile del Made in Italy. Incontro con Mario Cucinella, con la partecipazione di Edgardo Minond e Cristián Mohaded

in streaming attraverso i nostri canali FB e Youtube. Si potrà seguire l'evento in V.O o con traduzione simultanea allo spagnolo

LINK DI ACCESSO DIRETTO ALL'EVENTO

FB ITALIANO:

https://www.facebook.com/events/230132468935744/

https://www.facebook.com/events/230132468935744/>

 

FB ESPAÑOL:

https://www.facebook.com/events/213055954015697/

https://www.facebook.com/events/213055954015697/>

 

YOUTUBE ESPAÑOL

https://youtu.be/krh4L1E7U7Y <https://youtu.be/krh4L1E7U7Y>

YOUTUBE ITALIANO

https://youtu.be/IwZLFrjkOUU <https://youtu.be/IwZLFrjkOUU>

 

 

L'Italian Design Day è una giornata dedicata al Design Italiano nel mondo ed è promossa dal Ministero degli Affari Esteri (MAECI) in collaborazione con il Ministero della Cultura (MIC).

Seguendo lo schema consolidato delle precedenti edizioni, l'Italian Design Day 2021 continuerà a promuovere la partecipazione internazionale alla 60a edizione del Salone del Mobile di Milano, uno degli appuntamenti più importanti per il settore dell'arredo e del design a livello mondiale.

Dopo l'annullamento del 2020, gli organizzatori hanno deciso di far slittare il Salone del Mobile di Milano al 5-10 settembre prossimi per garantirne lo svolgimento in tutta sicurezza alla luce del perdurare della crisi sanitaria globale e in un'ottica di rilancio di uno dei settori più rilevanti per il nostro export che è stato fortemente penalizzato dalle conseguenze indirette che la pandemia ha generato riducendo drasticamente gli scambi commerciali globali.

Quest'anno l'ITALIAN DESIGN DAY propone come tema di riflessione e dialogonella sua V edizione “Progetto e materia: nuove sfide per la ripartenza sostenibile del Made in Italy”. L'Istituto Italiano di Cultura di Buenos Aires è lieto di presentare l'Ambasciatore del Design italiano, Architetto Mario Cucinella, che farà una presentazione del suo progetto TECLA, un prototipo sperimentale di abitazione stampata in 3D in terra cruda locale. Un innovativo modello circolare di abitazione in cui confluiscono le ricerche sulle pratiche costruttive vernacolari, lo studio del clima e dei principi bioclimatici, l’uso di materiali naturali e locali. E’ un progetto a emissioni quasi zero, il suo involucro e l’utilizzo di un materiale totalmente locale ha permesso di ridurre sprechi e scarti. Questo e l'uso della terra cruda fanno di TECLA un esempio pionieristico di abitazione a basse emissioni di carbonio.

L'architetto e designer Mario Cucinella dopo la sua presentazione intratterrà un dialogo con gli invitati argentini Edgardo Minond e Cristián Mohaded, entrambi rappresentanti di spicco nell'ambito del design e dell'architettura in Argentina.

Collabora con noi alla realizzazione di questo importante appuntamento Maria Sánchez che modererá il dibattito, che ruoterà attorno ad uno degli assi portanti della Giornata del Design Italiano, ovvero la sostenibilitá.

NOTE SUL PROGETTO TECLA – Technology and Clay

Il primo modello innovativo di abitazione ecosostenibile stampato in 3D in terra cruda è realtà. TECLA, il modello innovativo di abitazione ecosostenibile stampato in 3D in terra cruda a Massa Lombarda, Ravenna. Ispirato metaforicamente a una delle città invisibili di Italo Calvino – la città in continua costruzione –, il nome TECLA evoca il forte legame tra passato e futuro unendo la materia e lo spirito di antiche dimore senza tempo con il mondo della produzione tecnologica del XXI secolo. Nata da un progetto di Mario Cucinella - Fondatore e Direttore Creativo di Mario Cucinella Architects - e da una visione di Massimo Moretti - Fondatore di WASP -, TECLA risponde alla sempre più impellente emergenza climatica, al bisogno di abitazioni sostenibili e al grande tema globale dell’emergenza abitativa cui si dovrà fare fronte, specie nei contesti di crisi generati ad esempio dalle grandi migrazioni o da catastrofi naturali. «Ci piace pensare che TECLA sia l’inizio di una nuova storia, sarebbe veramente straordinario dar forma al futuro attraverso la trasformazione di questa materia antica con le tecnologie che abbiamo a disposizione oggi. L’estetica di questa casa è il risultato di uno sforzo tecnico e di materia, non è stato un approccio solo di natura estetica. E’ una forma onesta, una forma sincera.» Mario Cucinella – Fondatore e Direttore Creativo di Mario Cucinella Architects

Note biografiche sui partecipanti:

Mario Cucinella

Nato in Italia nel 1960, si laurea presso la facoltà di Architettura di Genova nel 1987 ed iniza a lavorare nello studio di Renzo Piano a Genova e a Parigi dove nel 1992 fonda MCA, il suo studio di architettura del quale è attualmente il Presidente. Il Mario Cucinella Architects in Italia ha sede a Bologna e Milano e riunisce un team internazionale di piú di cento collaboratori.

Cucinella ha raccolto importanti riconoscimenti in concorsi internazionali di progettazione e si è dedicato costantemente alla ricerca e allo sviluppo di prodotti di design industriale coltivando uno speciale interesse per i temi legati alla progettazione ambientale e alla sostenibilità in architettura, concretizzando questo interesse con la fondazione, nel 2015, del SOS School of Sustaintability, un centro formativo volto a costruire una solida cultura della sostenibiltá. Dal 2017 si dedica anche all’attivitá di designer. L’impatto e l’importanza del suo lavoro, sia dal punto di vista ambientale che sociale, di architetto ed educatore è stata riconosciuta con la Honorary Fellowship dell’American Institute of Architects (2017) e con la International Fellowship del Royal Institute of British Architects (2016).

Edgardo Minond è un architetto e docente universitario argentino, nato in provincia di Santa Fe, ha studiato Architettura alla UBA. È professore, Giurato di concorsi e dirige lo studio di architettura che porta il suo nome, situato in Buenos Aires, con il quale collabora con imprese locali ed internazionali. Tra le varie opere, è autore del Centro Congressi in Piazza Federativa de Brasil (Recoleta) e co autore della sede del Quartier Generale del Governo della Città di Buenos Aires.

Cristián Mohaded, giovane designer industriale argentino, nato in Catamarca, una delle provincie dell’interno dell’Argentina, si è laureato all’Università Nazionale di Cordoba trasferendosi da subito a Buenos Aires per aprire il suo studio. Durante la sua carriera di designer, ha vinto numerosi premi internazionali, tra cui il Premio Vico Magistretti, di Padova. Ha inoltre partecipato a numerose fiere e mostre nazionali e internazionali.

Maria Sánchez, disegnatrice industriale, laureata all’Università Nazionale di Cuyo ha lavorato 15 anni tra Italia e USA, per un totale di 40 anni di variegata ed eclettica carriera a livello internazionale. È Consulente e docente universitaria, attualmente all’Università Austral Argentina.

Informazioni

Data: Gio 8 Lug 2021

Orario: Alle 18:30

Organizzato da : IIC Buenos Aires

Ingresso : Libero


Luogo:

Online

2416